San Valentino, l’amore oltre la paura di Down. “Amore, alleanza, erotismo: parliamone adesso”: il piano e le storie di AIPD

San Valentino, l’amore oltre la paura di Down. “Amore, alleanza, erotismo: parliamone adesso”: il piano e le storie di AIPD

Si dice cosicché siano eterni bambini: ma non è fedele. Si dice giacché non possano voler bene, neppure capitare amati: sciocchezza di più inganno. Si dice in quanto non possano sposarsi e campare contemporaneamente: inesatto. Il piano da 6 mesi coinvolge 36 operatori e 180 persone per mezzo di la paura di Down di18 sedi fine: educarsi ed istruire all’affettività

ROMA – Possono piacere, capitare amati, avere una rapporto, sposarsi e avere una serie: inversamente verso quanto si crede, le persone per mezzo di sintomi di Down non sono “eterni bambini”, asessuati e privi di pulsioni. Però, nell'eventualità che le coppie sono tante, semplice cinque con tutta Italia risultano sposate e conviventi: e una di queste fa brandello della rete AIPD. Accenno giacché circa questo composizione – sintomi di Down e capacità affettiva – c’è attualmente parecchio da lavorare, attraverso deprimere i pregiudizi e anche le paure. In questo, AIPD statale ha dato inizio al disegno “Amore, alleanza, sessualità: parliamone adesso”, perché si pone proprio l’obiettivo di dar vitalità a un intervento didattico a causa di 180 adolescenti, giovani e adulti mediante paura di Down e loro famiglie e 36 operatori di 18 territori.Read more